NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Alcuni di questi cookies sono necessari per il corretto funzionamento del sito, se non volete riceverne potete modificare le impostazioni del vostro browser, cliccando sul link "Leggi di più"  trovate l'informativa., chiudendo questo disclaimer o proseguendo nella navigazione ne accettate l'uso.

San Felice Circeo

Confermati casi di infezione autoctona da virus Chikungunya nel comune di Anzio (RM)

A seguito del riscontro di casi umani confermati di infezione autoctona da virus Chikungunya nel comune di Anzio (RM), sono sospesi i donatori residenti o comunque chiunque abbia transitato nella città di Anzio anche solo per un'ora.


LA SOSPENSIONE E' DI 28 GIORNI.

 

Dal sito https://www.cesmet.com/it/malattia-chikungunya

La Chikungunya è una malattia infettiva, virale acuta febbrile, presente nelle aree tropicali ed equatoriali, e sempre più negli ambienti tropicalizzati, degli USA, del bacino del mediterraneo, oltre che della Cina, Giappone e Filippine, e dell’Australia. E’ trasmessa attraverso la puntura di zanzare, femmine, infette, di diversi generi, presenti sia in ambiente urbano che in ambiente silvestre e selvaggio. Si manifesta con sintomi simili a quelli di altri virus, quali quelli influenzali, ma con caratteristiche precise ed inequivocabili: febbre elevata, cefalea persistente, stanchezza ingravescente e profonda, e soprattutto, una infiammazione delle articolazioni e dei muscoli con importanti dolori che talora costringono il paziente ad assumere una posizione piegata, contorta, nel tentativo di alleviare la sofferenza (nella lingua africana swahili, “chikungunya” significa "ciò che curva" o "contorce").   Il quadro è spesso accompagnato da manifestazioni cutanee maculo papulari, pruriginose, che talora possono assumere caratteristiche di tipo emorragico transitorio quali petecchie, ecchimosi, epistassi, gengivorragie. Il serbatoio è l’uomo, portatore del virus, che può essere sano, pauci sintomatico (lievi sintomi) oppure malato. E’ da chiarire bene che la trasmissione del virus non avviene per contatto diretto tra persona e persona, ma sono le zanzare, in particolari Aedes, che, attraverso la puntura, trasmettono la malattia, da uomo ad uomo. (leggi di più)

Grave carenza di sangue nel Lazio

 

 

 

Enneisma segnalazione in pochi giorni!! La situazione non accenna a migliorare, invitiamo tutti i donatori, in regola con i periodi di pausa, a recarsi a donare nelle giornate di prelievo previste, grazie!

Sms bufala: accertatevi sempre della verità!

dal sito internet http://www.avis.it/notizie/24/111277/sms-bufala-accertatevi-sempre-della-verita-

 

Ci siamo già occupati diverse volte sia sul sito nazionale sia sui social network degli sms bufala con richiesta di sangue, invitando sempre i nostri donatori a contattare le sedi Avis e i centri trasfusionali per verificare le reali necessità.

Abbiamo voluto però capire qualcosa di più su come nascono, crescono e si alimentano le catene di Sant’Antonio per chiedere sangue. Elisa Montagnoli è una di queste persone, con il suo numero di telefono associato a una serie infinita di post su facebook e messaggi su whatsapp. La sua storia ci aiuta a capire come un appello lanciato in assoluta buona fede possa poi rovinare la vita di chi l’ha inviato.
Come è nato quel messaggio?
Innanzitutto vorrei ringraziarvi per avermi contattato. Dopo anni qualcuno cerca di aiutarmi. A gennaio di tre anni fa una collega mi chiese un favore: cercare donatori di sangue per la bimba di sua cugina di Terni, che purtroppo era affetta da un tumore alla mandibola. Sono sempre stata una persona che ha aiutato il prossimo per quanto era nelle sue possibilità. Non potendo donare io il sangue per miei seri problemi di salute , ho mandato il messaggio a tutti i miei contatti.

E cosa è accaduto da quando l’hai spedito?
Da lì è successo l'inverosimile. Non ho avuto più vita. Sono stata dalla polizia postale, che all'epoca fece un articolo sul giornale e mi consigliò di cambiare numero. La notizia meravigliosa che uscì sempre sui giornali locali era che la bimba era salva grazie ad una persona che nello stesso tempo non aveva più vita! Adesso ogni tanto mettono in giro questo messaggio modificandolo. Neanche la polizia postale è riuscita a bloccare questa catena.

In cuor tuo riscriveresti ancora quel messaggio? E che consigli daresti alle persone che lo ricevono?Sicuramente lo rifarei a fin di bene, ma col senno di poi non darei il mio numero privato. Per quanto riguarda le persone che ricevono questo tipo messaggio, credo che sia il caso che si accertino della veridicità della notizia, visto che ogni volta il messaggio viene modificato con località diverse . Ho ricevuto molti messaggi su Facebook per sapere se ancora fosse vero il messaggio della donazione di sangue, visto che ero sempre io la referente.

Terremoto: rientrata l’emergenza sangue...

Da quanto ci stanno riferendo l’emergenza sangue al momento è rientrata grazie alla straordinaria risposta che si è avuta di tanti, tantissimi volontari che si sono recati a donare in questi due giorni. Questo non vuol dire che non serve più donare, vuol dire che non è necessario farlo tutti domani, le aperture straordinari sono state confermate perchè se anche è stato fatto fronte all'emergenza È DA RICORDARE CHE QUESTE PERSONE POTREBBERO ANCORA AVER BISOGNO DI SANGUE.

Inoltre vanno ricostituite le scorte (malati cronici, interventi, ulteriori feriti del terremoto ecc restano) che serviranno durante il mese. É importantissimo in questo momento capire che servirà ancora sangue anche se non così all'improvviso, per questo si consiglia di programmare le donazioni.

RACCOLTA STRAORDINARIA

Si comunica che domenica 28 Agosto la nostra comunale effettuerà una giornata di raccolta sangue straordinaria per far fronte all'emergenza che si è venuta a creare dopo il terremoto di questa notte nel centro Italia, un emergenza nell'emergenza vista la carenza cronica estiva...

Per donare occorre che siano passati 90 giorni dall'ultimo prelievo e non aver assunto medicinali.

Terremoto nel centro Italia, emergenza sangue

Dal sito http://www.avis.it/notizie/24/111216/terremoto-centro-italia-avis-segue-la-situazione

Siamo particolarmente vicini alle popolazioni di Lazio, Marche e Umbria colpite dal violento terremoto di questa notte e ringraziamo fin da ora tutti coloro che in vari modi si stanno mobilitando per i soccorsi. Grazie anche al piano nazionale sangue per le emergenze approvato lo scorso mese, l'Italia può far fronte con tempestività e organizzazione a situazioni drammatiche come queste. Invitiamo pertanto i donatori periodici delle regioni interessatedal sisma a prendere contatto con le proprie sedi per verificare le necessità trasfusionali . Ai donatori abituali e agli altri cittadini che ci stanno chiamando da altre regioni ricordiamo l'importanza di essere donatori non solo nelle emergenze e di programmare con la propria sede la donazione. Siamo comunque in costante contatto con le autorità trasfusionali nazionali e vi aggiorneremo non appena possibile sulla situazione.

Per quanto riguarda la nostra sezione siamo in attesa di disposizioni da parte del SIMT di Latina che ha già allertato le Comunali di Latina e Aprilia dove è possibile donare da domani al Santa Maria Goretti dalle 8.00 alle 20.00 (Locali Ex Farmacia Comunale - Entrata Bareramo) presso l'Avis Latina in Corso Matteotti (Soliti orari) - Avis Aprilia in Via E. Fermi 1 (8:00 - 10:00 e 15:00 - 18:00).

Al momento le date e gli orari di donazione della nostra comunale restano invariati.